lunedì 24 gennaio 2011

Apple - L'iPad fa concorrenza al personal computer

Continua a mietere successi la magica tavoletta della Apple. L'iPad ha visto le vendite schizzare a quota 7,3 milioni di unità nel primo trimestre dell'anno fiscale 2010-2011, coprendo il 17% del giro d'affari complessivo della società americana.

Numeri che hanno battuto le attese degli esperti: anche le più ottimistiche parlavano di 6 milioni di esemplari.

Ormai le tavolette si vendono meglio dei personal computer, di cui sono diventate concorrenti: occupano meno spazio, si possono trasportare meglio, hanno quasi le stesse funzioni. I pc Mac, comunque, hanno visto le consegne aumentare del 23% a 4 milioni di unità anche se fra ottobre e dicembre, a livello globale, il settore non ha brillato proprio per la concorrenza della tavoletta. L'iPad, infatti, è riuscito a sedurre non soltanto i consumatori privati ma anche il mondo dell'impresa.

Secondo Apple, sui 100 principali grandi gruppi del mondo in termini di fatturato, circa 80 utilizzano o perlomeno sperimentano l'iPad. È il caso, per esempio, delle banche Wells Fargo e JP Morgan. E questo dopo nove mesi di commercializzazione e quasi 15 milioni di esemplari venduti.

Per il momento, però, il numero uno in casa Apple rimane l'iPhone, che nel trimestre ha venduto 16,2 milioni di unità, con un balzo dell'86% rispetto a un anno prima. Il prodotto pesa per il 39% sul totale del colosso americano fondato da Steve Jobs. Cifre che dovrebbero crescere ulteriormente nei prossimi mesi, grazie all'estensione dell'accordo di vendita a Verizon, che andrà ad affiancarsi a AT&T. Questa iniziativa potrebbe, almeno potenzialmente, raddoppiare i possessori di iPhone negli Stati Uniti. Così Apple ha rivisto al rialzo i proprio obiettivi per il secondo trimestre, con un giro d'affari mondiale pari a 22 miliardi di dollari (16,4 mld euro) e un utile per azione di 4,9 dollari (3,6 euro).

C'è però una sfida da vincere per la casa americana: continuare a svilupparsi a questi ritmi anche in assenza del talento di Jobs, che per motivi di salute non potrà lavorare per diverso tempo.


Per qualsiasi dubbio scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gli aggiornamenti del blog direttamente dal RSS feed, su twitter o in email.
Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento