venerdì 8 aprile 2011

LizaMoon "inietta" milioni di siti, anche iTunes

Un nuovo pericolo si aggira per il web, il cosiddetto LizaMoon attack. Sfruttando la tecnica SQL injection, codice malevole è stato "iniettato" inizialmente nel codice di più di 380 mila ...
Leggi l'articolo di Guido Grassadonio su oneitsecurity.it

Purtroppo le già drammatiche rilevazioni di cui scrive Grassadonio sono state ampiamente superate. Da un recente aggiornamento risulta che gli URL infetti siano oltre 1.500.000.

(continua sotto)


Gli effetti sono molto pericolosi. Chi cade nella trappola e segue uno di questi link istalla il falso anti-virus (abbiamo recentemente affrontato l'argomento) Windows Stability Center. Questo tipo di software malevolo appare graficamente come un antivirus, in realtà il suo utilizzo scatena l'infezione. Nell'articolo compaiono alcune schermate di esempio.


Di seguito è rappresentata la provenienza dei visitatori caduti nella trappola, e sembrerebbe che una bella fetta (8,89%) sia italiana. Dietro solo a USA (47,2%) e Canada (9,23%).


Di seguito, in un video su YouTube, è mostrato cosa accade ad un utente che è tratto in inganno e visita un sito infetto da LizaMoon.




promo

Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti gli aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Segui il blog su Twitter e su Facebook.
Alla prossima!

Link utili:
Se il post ti piace dillo su Facebook