lunedì 18 marzo 2013

Guida - Come scegliere un tablet - parte 2: Quale Sistema Operativo?

Questo articolo fa parte di un mio studio su come scegliere un tablet. Se stai pensando di acquistarne uno o di regalarlo leggi l'articolo per avere le idee più chiare.
Ultimo aggiornamento 23/04/2014

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Nell'articolo precedente (vedi [Guida] Come scegliere un tablet - parte 1: A cosa servirà il tablet?) abbiamo visto che è importante concentrarsi sul tipo di utilizzo che verrà fatto del tablet. Con le risposte bene in mente sarà più facile definire quali siano le caratteristiche migliori per l'acquisto. In questo post invece, che ha un taglio più tecnico, vediamo cosa considerare per fare la migliore scelta del sistema operativo.

2 - Quale Sistema Operativo?

I più comuni sono iOS di Apple per gli iPad (33% nel Q2 2013 vedi Tablets: the fastest growing technology in history [EN]) e Android (63% nel Q2 2013) su device di terzi (vedi iPad still dominates tablets, but Android grabs market share | Apple|CNET News  [EN] sotto nei Link utili) come Samsung, LG, Asus, etc. La rimanenza del mercato (sotto il 2% nel Q2 2013 secondo netbiscuits.com) è costituita dai SO alternativi quali Windows 8 Pro e Windows RT di Microsoft e QNX di RIM e pochi altri. Il Kindle Fire HD utilizza una versione rivista (fork) di Android. Nei paragrafi successivi vediamo le sfaccettature che portano a preferire l'uno o l'altro.

(continua sotto)
promo


2.1 l'ecosistema delle App
Se si userà il tablet prevalentemente per lavoro, in particolare fare produttività, quindi gestire documenti,  fogli di calcolo, e presentazioni, un tablet Windows 8 Pro potrebbe essere preferibile per gli utilizzatori di PC. Solo questa versione permette l'istallazioni di programmi, nel classico senso del termine (Windows RT non lo permette). Per chi usa Mac sarà invece preferibile l'iPad. Questo, pur essendo utile alla visualizzazione di documenti Microsoft Word, non permette nativamente di apporvi delle modifiche. A questo scopo sarà necessaria un'app extra come Quickoffice (vedi Quickoffice Pro HD (for iPad) Review & Rating [EN] sotto nei Link utili).

I tablet che usano Android possono gestire file Office con un app tipo Documents To Go, che permette di creare, leggere, e modificare documenti Word, fogli Excel e presentazioni PowerPoint (vedi Documents to Go for Android - CNET Download.com [EN] sotto nei Link utili).

L'approfondimento quì sopra è relativo ad un utilizzo d'ufficio. Abbiamo visto rapidissimamente quali sono le app che potrebbero servire per l'uso in ufficio. Lo stesso tipo di discorso si dovrà fare se si vuole utilizzare il tablet per giocarci coi bambini, come strumento terapeutico (vedi iPad - Valido ausilio per i disturbi autistici), come strumento musicale, come navigatore (vedi [Confronto] iPad2 - Con o senza SIM?), come TV (vedi [Confronto]TV su iPad: le migliori APP), come telecomando (vedi VIERA Panasonic Remote2 - L'app gratuita Android per gestire il tuo smartTV), come macchina da ripresa o fotocamera, per videochiamare, etc. Raramente si dispone di un budget illimitato. Sarà interessante quindi fare anche una valutazione dei relativi costi.

Per fare un'analisi completa sarebbe utile verificare che tra gli usi possibili non ve ne siano di sconosciuti.
Ci si dovrebbe sforzare di informarsi preventivamente sugli utilizzi più comuni di un tablet (vedi Cosa si può fare con un iPad? e  [Video] Cosa si può fare con un tablet?). Non commettere l'errore di comprare un tablet solo per leggere ebook. Per fare questo vi sono dispositivi specifici dal costo notevolmente inferiore (vedi Cos’è Amazon Kindle, come funziona e perchè è figo sotto nei Link utili).

A prescindere dall'uso che se ne farà, se sai già che ti serviranno app specifiche (vedi App per Symbian disponibili anche per Android): al lavoro, a scuola o a casa; accertati che queste siano disponibili anche per il tablet che pensi di acquistare. Individuale esattamente e verifica se sia disponibile una versione rilasciata per il device che stai per scegliere (e la versione del sistema operativo a bordo). Un indicatore di riferimento è certamente il numero complessivo di applicazioni disponibili per ecosistemaAl momento Apple iOS e Google Android sono insuperabili con oltre 700.000 applicazioni nei rispettivi store. RIM con il BlackBerry World offre poco più di 100.000 applicazioni (vedi BlackBerry World - Wikipedia, the free encyclopedia [EN] sotto nei Link utili). Windows ne dichiara appena 13.000 (vedi Windows Store Surpasses 13,000 Apps Already [EN] sotto nei Link utili) anche se in rapida crescita.

2.2 la sicurezza informatica
Va sottolineato per dovere di cronaca che molte applicazioni circolano anche in ecosistemi paralleli legali e illegali. Per Android non esiste il solo Play Store di Google. Un'app può essere scaricata da altri store senza particolari limitazioni. Per iOS sono disponibili molte applicazioni illegali. Vi sono versioni crackate di programmi a pagamento o applicazioni rifiutate dallo store che però possono essere istallate solo se il device è anch'esso crackato (jailbreaked). A partire da queste considerazioni va approfondito il discorso sicurezza informatica.

Nel mondo dei PC desktop è noto che essendo Windows la piattaforma più diffusa, è senza dubbio questa la più attaccata da virus e malware. Nell'ecosistema delle app per tablet, come anche per smartphone, il discorso è simile. Apple esamina tutte le applicazioni messe a disposizione dello store e si potranno trovare virus e malware solo su device "sprotetti" (jailbreaked). Il sistema è molto più sicuro. Per i dispositivi Android la situazione è più precaria. Un'app per Android può essere istallata ovunque, come detto prima. Non vi è alcun controllo da parte di Google su moltissime applicazioni e questo espone gli utilizzatori a forti rischi. Android è il sistema più frequentemente attaccato. Se tempestivamente segnalato, dallo store, i programmi dannosi possono essere rimossi, ma questo evidentemente non impedisce la diffusione fino a quel momento.

A mio avviso, essendo meno diffusi, risulteranno per il momento sicuri anche i sistemi Windows e QXN. L'Amazon Kindle Fire è comunque basato su Android, ma utilizza una versione personalizzata, che non permette di istallare app se non vagliate da Amazon. Bisogna però raggiungere il giusto equilibrio tra app a disposizione e sicurezza.

A differenze di Apple iOS, che è specifico degli iPad e QNX peculiare dei PlayBook; Android e Windows possono girare su dispositivi di marchi diversi. Se opti per iOS hai praticamente ultimato il compito di scegliere il SO essendo iPad (nelle diverse declinazioni) e iPad mini gli unici tablet che lo utilizzano. Stesso discorso per PlayBook. Se invece propendi per Android (o Windows) il numero di device che lo utilizzano è molto alto.

Seguimi per non perdere le bozze intermedie del foglio Excel di confronto.

(continua sotto)
promo
Memopal - 3GB spazio backup gratis più 500MB per te con questo invito

Nel prossimo articolo parliamo dei processori. Quali scegliere e perché.


Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Di seguito la lista di alcuni device:

Apple iPad (1)
Apple iPad 2
Apple iPad (3)
Apple iPad (4)
Apple iPad Air (5)
Apple iPad mini
Apple iPad mini Retina
Amazon Kindle Fire
Samsung Galaxy Tab2 7"
Samsung Galaxy Tab2 10"
Mediacom Smart Pad 102 S2
Miia Touch Tab 9.7"
Asus Nexus 7"
Asus MeMO Pad HD 7
Archos Arnova Childpad 7"
Archos 79 Xenon
Clementoni ClemPad
Microsoft Surface Pro
Blackberry PlayBook
BlackBerry PlayBook 4G LTE
Motorola Xoom
Mio Tab Lisciani
Clementoni 13662
Haier HaierPad 781
Haier HaierPad Maxi 1043

Guida - Come scegliere un tablet: parte 6: Le ottiche


BlackBerry PlayBook - Wikipedia, the free encyclopedia [EN]
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

4 commenti:

  1. Ho integrato il link al nuovo post della serie. Inoltre ho inserito qualche altro link.

    RispondiElimina
  2. Sulla pagina Facebook, solo per pochi giorni, è in linea il link per scaricare la versione aggiornata del foglio Excel di confronto. Lascia un Mi piace!

    RispondiElimina
  3. Scarica la nuova versione foglio Excel di confronto Tablet http://buff.ly/Nkkx0w (disponibile solo per 7gg)

    RispondiElimina