giovedì 18 luglio 2013

Quali sono i 20 siti più guardati d'Italia?

Vuoi sapere quali sono i siti più frequentati d'Italia?
Ciao Vincent, sai quali sono i 20 siti più guardati in Italia?    Ciao Klio
Benvenuta (o benvenuto?) Klio sul mio blog e grazie per il tuo gentile contatto.
Come ha fatto Klio, potete contattarmi anche voi dai messaggi privati di Facebook.
Questo, di cui chiedi, è un dato che in realtà interessa molto chi si occupa di tendenze e marketing sul web.
Sa hai tempo e voglia, per favore, facci sapere come mai ti interessa. Se sei un/a pro o semplicemente un/a curiosa e perché ti serve questo dato.

(continua sotto)
promo

  


Il sistema più rapido che hai è cercare su Google
Prova ad utilizzare una frase tipo questa: i siti più visitati d'Italia
Otterrai come risultato decine di link che parlano di questo argomento.


[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Io ho fatto così, ma poi, scorrendoli in cerca di quelli recenti e attendibili, ho trovato un collegamento ad Alexa.
La Alexa (Alexa Internet Inc.) è un'azienda americana, adesso di proprietà di Amazon, che si occupa di statistiche sul traffico Internet (vedi Alexa - Wikipedia).
La sua classifica dei 500 siti più visitati d'Italia parla chiaro. Per quanto alla tua domanda, i primi venti sono visibili già sulla prima pagina (25 risultati per pagina).
Li elenco di seguito:

01 Facebook
02 Google.it
03 YouTube
04 Amazon.it
05 Google.com
06 Libero
07 Yahoo!
08 Wikipedia
09 Windows Live
10 Ebay
11 Subito.it
12 buildathome.info NON RAGGIUNGIBILE!
13 delta-search.com NON RAGGIUNGIBILE!
14 Ask
15 Virgilio
16 akamaihd.net  NON RAGGIUNGIBILE!
17 La Repubblica
18 Babylon
19 Il Corriere della Sera
20 bannersdontwork.com  NON RAGGIUNGIBILE!

Ho inserito gli 0 avanti solo per soddisfare il mio senso di simmetria da nerd!... indentazione del codice... cose così!
Nelle prime 20 posizioni (stranamente!) non compaiono siti che diffondono materiale per adulti (sono poco più giù).

Solo più in fondo (comunque nei primi 100) domini piuttosto noti come:
- Twitter solo 41mo
- Linkedin al 50mo
- WordPress.com al 52mo
- Bing al 73mo
- H3G al 79mo
- Vodafone.it all'80mo
- Il Sole 24 Ore all'81mo
- Kijiji all'89mo
- Istituto Nazionale della Previdenza Sociale all'92mo

Come è evidente, in classifica, vi sono dei siti che risultano non essere raggiungibili:
- buildathome.info (12) sembrerebbe un link legato ad una estesa infezione virale
- delta-search.com (13) sembrerebbe un link legato ad un malware
- akamaihd.net (16) sembrerebbe (vedi Akamai Technologies - Wikipedia) un server di contenuti utilizzato da Facebook e da svariati altri colossi del web
- bannersdontwork.com (20) sembrerebbe un link legato ad un malware

Ho scritto "sembrerebbe" perché non ho avuto il tempo necessario a verificare quel che ho letto per sommi capi nei primi risultati delle ricerche.

Tutte le 4 destinazioni sono visitate, con molta probabilità, da utenti ignari.
Per akamai come per i tre casi di malware e virus si tratta di redirect tecnici non espressamente "richiesti" dagli utenti che li hanno visitati.

È interessante riscontrare che su 20 URL, ben 3, sono in classifica per traffico generato da malware e virus il che non è proprio una bella notizia.
Certo l'accuratezza del riscontro non posso verificarla.
Sarebbe opportuno eseguire dei controlli incrociati con altri analizzatori, ma, data la notorietà di Alexa, possiamo considerare il dato abbastanza attendibile.

(continua sotto)
promo
  

Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
alexa.com/ EN
google.it/
it.wikipedia.org/
facebook.com/
amazon.it/
ebay.it/
subito.it/
it.ask.com/
virgilio.it/
repubblica.it/
traduttore.babylon.com/
corriere.it/
twitter.com/
linkedin.com/
wordpress.com/ EN
it.bing.com/
tre.it/
vodafone.it/
ilsole24ore.com/
kijiji.it/
inps.it/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.



DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

1 commento:

  1. Ho rimosso i link che non funzionavano più.
    Ringrazio Paolo per la segnalazione.

    RispondiElimina