martedì 31 dicembre 2013

Email - Risolvere problemi di comunicazione

Ti hanno detto che non ricevono le tue mail? Prova a seguire questi suggerimenti

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]


Ciao Vincent, utilizzo la mail per scopi diversi. Non mi spiego come mai c'è un indirizzo al quale scrivo e dice di non ricevere i miei messaggi.
Che faccio?
pino

(continua sotto)
promo

  

Ciao pino e grazie mille della tua mail. Può capitare che si digiti male un indirizzo email, ma in questo caso l'errore dovrebbe verificarsi una sola volta, o comunque dovrebbe essere occasionale. Se la comunicazione fallisce sempre, immagino che gli scenari possibili siano i seguenti:
1 - l'indirizzo che ti è stato comunicato è errato
2 - utilizzi una rubrica o la cache dei nomi alternativi di Outlook che hanno memorizzato un indirizzo errato

Indirizzo email errato
Nel primo caso cerca di farti scrivere dalla casella che stai controllando e sovrapponi l'indirizzo dichiarato nel messaggio e quello che utilizzi per le comunicazioni che sembrano non andare a buon fine.

(continua sotto)
promo

Errore in Outlook nella cache dei nomi alternativi
Nel secondo caso, può essere utile il suggerimento di un invio di verifica. Oppure prova a scrivere una nuova mail, a farti restituire dalla cache l'indirizzo che ti crea problemi e guardarlo attentamente per scorgere subito eventuali errori. Per esempio, se scorgi un punto fermo in coda all'indirizzo sei in presenza dell'errore. Quando hai individuato l'errore puoi procedere alla correzione seguendo la relativa procedura (vedi Guida - Outlook 2010: Cancellare un indirizzo errato dalla cache dei nomi alternativi ).

In entrambi i casi il server di posta in uscita dovrebbe restituire un errore.

Prima di memorizzare un indirizzo email è sempre consigliabile verificarlo. Non tutte le situazioni permettono di eseguire un corretto controllo, ma un po' di zelo in più può evitare situazioni che possono rivelarsi spiacevoli. L'utilizzo delle email è molto frequente anche per l'invio di documenti e dati di importanza essenziale anche nella vita reale. Accade che chi invia, rimanga nella convinzione che il destinatario abbia ricevuto e letto. Interpretare erroneamente l'assenza di una risposta è molto facile.

Ritengo un'altra buona abitudine dare sempre una risposta, che oltre un gesto di cortesia, costituisce una evidente conferma di lettura.

Come amo sottolineare ad ogni occasione: "la comunicazione è un processo complicato!"


Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
amazon.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

Nessun commento:

Posta un commento