martedì 10 marzo 2015

Samsung Galaxy S3: Google Play Store è ghiotto di MB

Ieri ho controllato quali applicazioni provocassero il maggior consumo del traffico dati. Con somma sorpresa...
Ultimo aggiornamento 28/03/2015

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Ieri ho controllato quali applicazioni provocassero il maggior consumo del traffico dati sul mio Samsung Galaxy S3 con a bordo Android 4.3.

Scansiona il QR-Code quì sotto per guardare o condividere questo articolo passandolo allo smartphone, al tablet o all'iPod  touch
(continua sotto)


Con somma sorpresa in cima alla classifica ho trovato Google Play Store. Avendo impostato l'aggiornamento delle app esclusivamente in presenza del Wi-Fi non mi aspettavo di trovare Play Store al top.

(continua sotto)
promo





Inoltre mi aspettavo un consumo molto maggiore per Spotify. Nei passaggi successivi descrivo come ho ridotto ulteriormente il consumo di banda per questa applicazione:

1 - Tap sull'applicazione Google Play Store



2 - Nella schermata appare un grafico a torta che evidenzia 2 numeri: "Primo piano" che è riferito al traffico dati consumato durante l'utilizzo dell'applicazione

3 - "Background" che è invece riferito al consumo del traffico dati quando l'app è in funzione in background. Il grafico indica chiaramente che il primo è di molto inferiore al secondo. Per inciso i totali non tornano perché le due catture sono state fatte in momenti differenti.



4 - Per ridurre questo consumo indesiderato ho attivato il check su Lim.dati in background


 5 - Confermo dopo aver letto il messaggio che mi ha avvisato dei problemi che potrei causare ma ho accettato il rischio


6 - La schermata ha riportato l'attivazione del check


7 - Inoltre ho ridotto ulteriormente l'utilizzo del traffico dati modificando anche le impostazioni per l'applicazione


8 - Tap su Aggiornamento automatico app


9 - Attivando l'opzione Non aggiornare automaticamente le app piuttosto che la precedente Aggiornamento automatico app solo tramite Wi-Fi



Per sapere se al prossimo controllo la torta sarà interamente gialla seguimi

(continua sotto)
promo

  

Il mio intento nell'adottare queste modifiche è volto a ridurre il traffico dati indesiderato. Comunque non mi preoccupo molto poiché il mio piano tariffario di 2GB mese (non a segmenti settimanali) e la semplice riduzione della banda al superamento della soglia, mi consentono un certo margine di errore. Altri operatori richiedono una maggiore attenzione. Superare la soglia settimanale può rivelarsi molto dispendioso.


Per ottimizzare ulteriormente il traffico dati può essere utile leggere gli articoli che offrono ancora altri suggerimenti, raggiungibili dai link raccolti in Link utili.

(continua sotto)
promo
edit:
Dopo qualche giorno ho ricontrollato il consumo del traffico dati da parte dell'app Google Play con il seguente risultato... notevole!




LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
cnet.com/
amazon.it/
pcadvisor.co.uk/



Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.



(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

Nessun commento:

Posta un commento