venerdì 31 gennaio 2014

Guida - Scegliere tipo di hard disk esterno

Una breve guida sulle considerazioni da fare prima dell'acquisto di un nuovo disco
Ultimo aggiornamento 07/06/2014

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]
Voglio acquistare un harddisk esterno, ma la varietà dei modelli e le differenze di prezzo mi hanno fortemente confuso... non ci capisco niente! Mi andrebbe bene un prodotto commerciale poiché devo metterci foto, documenti e filmati personali. Vorrei però avere un certo margine di sicurezza. Un'accidentale perdita di dati mi spiacerebbe tanto. Non dispongo di un grande budget e prediligo i portatili. Any suggestions!nik79
Ti ringrazio nik79 della tua mail. Approfitto per ricordare che chiunque può contattarmi all'indirizzo vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it oppure agli altri contatti.

Spero di poter contribuire attivamente alla soluzione di questo tuo problema. L'universo dei dischi rigidi esterni è vastissimo. Cercherò di darti qualche spunto almeno per una scrematura iniziale delle soluzioni disponibili.

(continua sotto)
promo



Il disco rigido (aka HDD) esterno o hard disk esterno è una memoria di massa utile all'archiviazione di file. Un componente che fino ad alcuni anni addietro era solito trovarsi esclusivamente fissato all'interno dei case di PC fissi e notebook. Soprattutto con l'affermarsi di tecnologie come USB 2.0 e Firewire800 si è diffuso sempre l'utilizzo di questi device. L'uso sempre più comodo con plug-and-play hot-swap e le prestazioni che sono andate via via migliorando hanno ulteriormente accelerato la penetrazione del mercato. Il bitrate è passato dai 480Mbps e 800Mbps dei due standard citati ai 3 Gbit/s dell'eSATA e ai 4,8 Gbit/s dell'USB3.0

L'HD esterno può essere utilizzato per:
- aumentare la capacità di memoria di massa di un PC/Notebook/Netbook
- rendere mobili i dati registrati in modo da poterli fruire e condividere più facilmente
- risolvere problemi di back-up e riservatezza

Aumentare la capacità di memoria di massa di un PC/Notebook/Netbook
Senza essere costretti a portare il notebook al centro assistenza per eseguire un upgrade hardware (con l'istallazione di un nuovo disco rigido interno) il disco portatile permette di aumentare lo spazio disco a disposizione. Solitamente, per questo scopo, sono più indicati dischi dalle maggiori dimensioni fisiche e di memorizzazione. Sono presenti sul mercato anche soluzioni wireless a prezzi non eccessivi.



Rendere mobili i dati registrati in modo da poterli fruire e condividere più facilmente
Molti dispositivi elettronici (decoder, mediastation, etc) permettono oggi di interfacciarsi ai dischi esterni per la fruizione del loro contenuto:
- fotografie
- mp3
- documenti
- filmati privati
- programmi TV (PVR)

Similmente a quanto è fattibile con una più maneggevole "penna usb", è possibile portare in tasca o in borsa molti GigaByte. Ovviamente, c'è più spazio nel disco. Ho affrontato il tema in Differenza tra penDrive USB e Hard Disk USB esternoL'articolo è utile perché introduce concetti e acronimi com RPM, USB, FAT e altri che in questo articolo non tornerò ad approfondire. 

Torniamo in topic parlando dell'acquisto di un HD esterno.

Non è possibile prescindere dal tipo di contenuti e dal tipo di utilizzo che si vuol fare del dispositivo. La prima domanda che faccio a chi mi chiede un qualsiasi consiglio in ambito tecnologico è: "che cosa ci devi fare?". Se per esempio si vuole poter sfogliare filmati e foto sul TV, comodamente dal proprio divano, durante una cena tra amici, magari per mezzo di un telecomando, si opterà per un HD da 3,5" meno portatile per peso e dimensione ma con telecomando.

Se si vuole invece portare il lavoro a casa, ossia: trasferirvi documenti, presentazioni e filmati, diventano più importanti il minore ingombro e la resistenza agli urti.

Risolvere problemi di back-up e riservatezza
Con una spesa sostanzialmente contenuta è possibile dotarsi di uno strumento di backup facile da istallare ed utilizzare e poco ingombrante. Gli HDD portatili partono da 500GB ma se ne trovano ormai da 1, 2 e 3TB anche nei centri commerciali a prezzi relativamente contenuti. Anche in questo caso tenderei maggiormente a dischi dalle maggiori dimensioni fisiche e maggiori capacità di memorizzazione. Considerando la poca mobilità del disco e la maggiore stabilità della FAT reale, a mio avviso, sarebbero più indicati gli HDD da 3,5. I dischi rigidi esterni, specialmente quelli da 2,5" (in alcuni casi sono preferibili le pennette USB). si prestano bene a custodire dati riservati anche protetti da password.

Classificazione dei dischi esterni
La forte diffusione di questi strumenti ne ha decretato uno sviluppo specialistico su diversi segmenti:
- hard disk desktop
- hard disk multimediali
- hard disk portatili



Hard disk desktop
Sono di maggiore ingombro, solitamente si parla di 3,5 pollici. Hanno capacità che arrivano ad 1/2TB. A volte presentano anche interfaccia FireWire ed Ethernet. Costo spesso superiore ai €100,00. Attenzione a quelli un po' più rumorosi (vedi Cerco nuovo hard disk esterno ma quel scegliere? - Yahoo Answers).




Hard disk multimediali
Per la maggior parte dei casi sono dei dispositivi desktop corredati di porte HDMI e telecomando. Tuttavia si trovano anche dischi più piccoli, portatili che presentano la porta HDMI. Di particolare interesse la velocità di trasferimento che per la visualizzazione di molte foto o di filmati direttamente dal dispositivo è importante. La maggiore dotazione comporta un costo leggermente superiore.


Hard disk portatili
Di dimensioni, peso e capacità ridotta. 2,5" e 1,8" sono le dimensioni più frequenti. 320GB e 500GB sono le capacità più commerciali. €70,00, €80,00 i prezzi approssimativi. Box in alluminio, involucro antishock e interfacce supplementari fanno crescere il costo.




(continua sotto)
promo

  

Conclusioni
Il caso specifico di cui mi chiedi nik79, richiede una buona capacità di memoria e una discreta mobilità dei dati. Non facendo alcun accenno a HDMI e telecomando, direi che la soluzione più indicata, a mio personale avviso, è un HDD esterno portatile da 500GB con doppia presa USB con almeno un involucro anti-urto. Per evitare perdite di dati accidentali un back-up periodico su DVD è sempre consigliabile. Attenzione a rumorosità e surriscaldamento. Spero che l'articolo abbia chiarito qualche dubbio sulla gamma di prodotti in circolazione.

(continua sotto)
promo


Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Link utili:
Toshiba 1.0 TB 2.5 STOR.E BASICS USB 3.0 Nero opaco
WD TV Live
WD My Book 2TB Hard-Disk Esterno USB 3.0
WD My Book 3TB Hard-Disk Esterno USB 3.0
USB3.0 - Wikipedia
eSATA - Wikipedia
Disco rigido esterno - Wikipedia

Siti consultati:
recensioni.ebay.it/
it.answers.yahoo.com/
amazon.it/
it.wikipedia.org/
pixmania.it/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

Nessun commento:

Posta un commento