sabato 21 luglio 2018

Vodafone - Roaming like home in Germania - Attenzione ai giga a sovrapprezzo

Vai in Germani e sei un cliente Vodafone? Leggi


Dopo un lungo inverno trascorso tra duri impegni di studio e di lavoro è arrivata finalmente l'estate. Per molti questo è un periodo di viaggi... possibilmente all'estero. L'Italia rimane il paese più bello del mondo, ma il fascino dei paesi esteri è intramontabile. Tra le mille cose da considerare quando si è all'estero per il periodo di una vacanza (non si tratta più di una preoccupazione) vi è la modalità in cui mantenere i contatti con amici e parenti in patria (leggasi socialnetwork). Se una volta ci si preoccupava di chiamare a casa un paio di volte a settimana, oggi difficilmente si riesce a rinunciare ad un minimo di giga per condividere selfie e storie su Instagram, Facebook e WhatsApp.

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Vediamo in questo post quale è la situazione corrente (dopo l'introduzione del roaming like home in UE) per un viaggio in Germania. 

Da quanto riportato sul sito Vodafone in Germania non vi sarebbero variazioni rispetto al piano tariffario utilizzato in Italia. Non vi sono costi aggiuntivi (Vodafone - Tariffe per l’estero). 

(continua sotto) 
promo

  

Va però sottolineato che pur non essendovi differenze di costo, c'è da aspettarsi un ridimensionamento del servizio. Se per il traffico voce e gli sms la risposta istituzionale è da ritenersi esatta, non lo è relativamente al traffico internet disponibile che nella maggior parte dei casi subisce significative limitazioni. Non è affatto conveniente eccedere questo limite. Il traffico verrà addebitato  al costo dei GB all'ingrosso (vedi sotto). Per uno studente in viaggio un costo imprevisto su questo capitolo di spesa potrebbe essere significativo.

Nell'interessante post Vodafone e roaming in Europa: ecco quanti GB si possono davvero usare su dday.it/ è detto chiaramente che nonostante gli slogan seguiti all'adeguamento alla normativa europea (alla mia interrogazione sul sito vodafone.it è restituito il rassicurante messaggio: "In Germania utilizzi comodamente la tua tariffa italiana senza costi aggiuntivi") va verificato l'effettivo numero di giga utilizzabili senza sovrapprezzo. La determinazione di questo valore richiede un calcolo basato su alcuni parametri.



Va calcolato il costo mensile al netto di IVA. Il valore ottenuto va diviso per il costo GB all'ingrosso corrente. Il limite sarà uguale al valore ottenuto fino a questo punto per 2. Per ulteriori dettagli sul calcolo consiglio la lettura dell'articolo Doccia fredda sul roaming, abbiamo scherzato?


(continua sotto) 
promo

  


La tariffa GB all’ingrosso di anno in anno diminuirà progressivamente fino ad arrivare a €2,5 per GB nel 2022 (vedi piano sotto). Ad oggi vale €6 a GB. In pochi casi il valore così calcolato rimane uguale a quello in patria. Sembrerebbe capitare per i soli piani meno convenienti per l'utenza. 

Di seguito il piano di riduzione del costo roaming in UE:
- 7,7 euro per GB (sovrapprezzo massimo dal 15 giugno 2017)
- 6 euro per GB dal 1° gennaio 2018
- 4,5 euro per GB dal 1° gennaio 2019
- 3,5 euro per GB dal 1° gennaio 2020
- 3 euro per GB dal 1° gennaio 2021
- 2,5 euro per GB dal 1° gennaio 2022

Nelle situazioni in cui la determinazione del limite risulti difficoltosa converrà contattare la compagnia telefonica. Io ho inoltrato una richiesta al bot Tobi con il risultato visibile nell'immagine. Nel mio caso ho una SIM inclusa nell'utenza domestica con promozione sui GB e social e chat illimitati (questi all'estero non dovrebbero essere inclusi).
Va ricordato che la compagnia telefonica è obbligata ad avvertire l'utente che si appresti a superare il limite di GB disponibili all'estero. Infatti saranno inviati dei warning via SMS già all'80% dell'esaurimento del monte complessivo.

L'attivazione del roaming sullo smartphone, tecnicamente parlando, è completamente automatica all'ingresso in Germania (o in aeroporto).

  
Per le utenze italiane di operatori virtuali MVNO va verificato puntualmente nel piano tariffario l'effettivo allineamento alla normativa. Questi, acquistando il traffico dati dagli operatori strutturati in Italia e all'estero, potrebbero non riuscire in questo contesto a mantenere un modello di business profittevole (vedi I furbetti dello zero roaming UE, l'AGCOM indaga e Roaming dati).  

Per dettagli ulteriori sul roaming in Europa suggerisco la lettura del completissimo articolo multipagina 15 giugno 2017: tutto quello che c'è da sapere sul Roaming Zero. La super-guida


LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Seguimi anche su Instagram @perparlarediweb, Pinterest it.pinterest.com/perparlarediweb e Tumblr perparlarediweb.tumblr.com
Siti consultati:
vodafone.it/
amazon.it/ ad
tomshw.it/
aranzulla.it/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.



DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

sabato 7 luglio 2018

Iliad e Vodafone - Blocco chiamate indesiderate

Ecco alcuni dei filtri disponibili per evitare truffe e chiamate indesiderate

Usiamo tutti (o quasi) uno smartphone ed è sicuro che ci sia capitato almeno una volta di ricevere una telefonata poco gradita. Più volte mi avete segnalato truffe telefoniche e numeri da segnalare. Nel post Ping call - Bloccato chiamate misteriose da numero estero che inizia per +21 avete condiviso con noi i numeri telefonici dai quali siete stati disturbati. 

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Per ridurre il rischio di ricevere chiamate e messaggi indesiderati sul proprio telefono vi sono diversi strumenti utili per le nostre contromisure. 

Prevenzione
La cito per prima perché è la più efficace. Riporto qui letteralmente quel che ho scritto in Privacy - Blocco chiamate e messaggi da numeri indesiderati

La migliore contromisura resta la prevenzione. Bisogna fare molta attenzione e diffondere il meno possibile i propri dati personali. Il numero di telefono è un vero recapito, ci identifica per le chiamate telefoniche e per gli sms ma anche per numerose e diffuse applicazioni social. 

(continua sotto) 
promo




Blocco a livello di sistema operativo
Il sistema operativo Android del mio smartphone Samsung offre nativamente la possibilità di filtrare le chiamate come descritto in dettaglio in Ping call - Bloccato chiamate misteriose da numero estero che inizia per +21. Anche LG, Huawei e altri produttori offrono soluzioni utili come ho accennato in Privacy - Blocco chiamate e messaggi da numeri indesiderati.

Blocco a livello di app
Oltre alle soluzioni offerte dai produttori sono disponibili anche quelle di terze parti, ossia di app da installare appositamente allo scopo di filtrare chiamate indesiderate. Nel post Privacy - Blocco chiamate e messaggi da numeri indesiderati è disponibile un breve elenco.

Blocco a livello di compagnia telefonica
Infine, non meno importante delle precedenti, vi sono strumenti offerti dalle compagnie telefoniche che in modi diversi bloccano le chiamate. In particolare voglio citare in questo post le soluzioni offerta dalla nuova compagnia Iliad e da Vodafone. 

(continua sotto) 
promo


ILIAD
Accedendo dal sito Iliad alla propria area personale, tra le funzioni accessibili dal menù di sinistra per Le mie opzioni è possibile eseguire il blocco dei numeri a pagamento


Tra le funzioni accessibili dal menù di sinistra per I miei servizi è possibile attivare il blocco dei numeri nascosti e la Protezione contro il trasferimento di chiamate oltre che il Filtro Chiamate & SMS/MMS.


Il blocco dei numeri nascosti consente di rifiutare le chiamate entranti che hanno il numero anonimo.
Le persone che chiamano da un numero privato vengono avvisate da un messaggio automatico che si sta rifiutando la chiamata. 
Eventualmente è possibile inoltrare queste chiamate alla segreteria telefonica invece di rifiutarle.

La Protezione contro il trasferimento di chiamate blocca le chiamate in entrata deviate in precedenza. Tutte le chiamate verranno bloccate a coloro che desiderano raggiungere un numero per il quale è stato attivato un rinvio alla propria linea.

Il Filtro Chiamate & SMS/MMS consente di gestire, tramite dei filtri, le comunicazioni (chiamate e SMS/MMS) ricevuti o inviati dalla propria linea.

VODAFONE
Vodafone attiva l'Esclusione delle chiamate in modi differenti. In particolare per chi è bersagliato da chiamate truffa da numeri esteri sarà utile il numero da comporre dal proprio cellulare *351* PASSWORD# invio 



Spero di essere stato utile. 
LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Seguimi anche su Instagram @perparlarediweb, Pinterest it.pinterest.com/perparlarediweb e Tumblr perparlarediweb.tumblr.com


Siti consultati:
iliad.it/
amazon.it/ ad

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

giovedì 5 luglio 2018

Tivusat - Tele System 9011HD, TS9015 e TS9016

decoder Tele System per Tivù Sat
Ultimo aggiornamento 16/09/2018


L'argomento è sempre molto seguito su queste pagine. Mi fate spesso domande sul Tivù Sat e sui decoder certificati per cui ritorno a scriverne volentieri. In realtà ho accumulato un po' di arretrato che mi propongo di recuperare al più presto.

La schiera dei decoder certificati Tivusat si è ampliata significativamente da quando me ne sono occupato l'ultima volta. Di seguito 3 modelli della Tele System che vanno ad affiancare i modelli della casa già sul mercato da tempo (Telesystem TS9010 HD tivù e Telesystem TS9020 HD tivù).

Scansiona il QR-Code quì sotto per guardare o condividere questo articolo passandolo allo smartphone, al tablet o all'iPod  touch
(continua sotto)


Questi i modelli di cui parlerò nel post:

TELE System TS9011HD tivùsat è un decoder non nuovissimo. È sul mercato dal 2015. Permette di fruire dei canali trasmessi sui bouquet Tivus Sat via satellite oltre ai canali satellitari free to air anche in HD. Il decoder TS9011HD permette l'utilizzo dei servizi on demand come Mediaset On Demand, Rai Replay, Rai Sport e La7 On Demand e Cubo Vision. Il decoder TS9011HD è dotato di due lettori di Smart Card ed un cavo HDMI da 185 cm.

(continua sotto) 
promo



Il decoder ha il bollino TivusatHD. Non invece il TivùOn come invece gli altri due modelli sotto. La scheda Tivù Sat in bundle si inserisce sul davanti. Questo modello è del 2015. La scheda Tivù Sat inclusa nella confezione dovrebbe essere la Oro SD-HD-4K. Il decoder è di tipo DVB-S2 / DVB-S. Dimensioni 260 x 51 x 199
Prezzo su Amazon ad oggi EUR156,51

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]


TS9016 HEVC è il recente set top box satellitare Tele System di 3° generazione certificato tivùon adatto alla fruizione dei contenuti interattivi e on demand. Con questo decoder, attivando il relativo abbonamento, è utilizzabile il servizio Mediaset Infinity per programmi e film on demand. Disponibili il Time Shift, alcune funzioni da Mediaplayer e il WiFi integrato.

(continua sotto) 
promo




Il decoder ha i bollini TivusatHD e TivùOn.
La scheda Tivù Sat in bundle si inserisce sul davanti. 
Questo modello è del 2017. 
La scheda Tivù Sat inclusa nella confezione dovrebbe essere la Oro SD-HD-4K.
Il decoder è di tipo DVB-S2 / DVB-S.
Dimensioni 240x170x43 
Prezzo su Amazon ad oggi EUR149


TS9015 HEVC è un decoder di 3° generazione certificato tivùon adatto alla fruizione di film e programmi on demand. Attivando il relativo abbonamento Mediaset Infinity è possibile guardare programmi e film on demand. Tra le funzioni Time Shift, alcune funzioni di Mediaplayer.

(continua sotto) 
promo

Il decoder ha i bollini TivusatHD e TivùOn.
La scheda Tivù Sat in bundle si inserisce sul davanti. 
Questo modello è del 2017. 
La scheda Tivù Sat inclusa nella confezione dovrebbe essere la Oro SD-HD-4K.
Il decoder è di tipo DVB-S2 / DVB-S.
Dimensioni 240x170x43
Prezzo su Amazon ad oggi EUR135,44



LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Seguimi anche su Instagram @perparlarediweb, Pinterest it.pinterest.com/perparlarediweb e Tumblr perparlarediweb.tumblr.com


Siti consultati:
tivusat.tv/
amazon.it/ ad

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.



DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.