venerdì 29 aprile 2011

Non condividere queste foto su Facebook!

Kristian Esser, esperto di socialnetworks, durante un'intervista nella puntata di 2024 del 27/04/2011, ha detto che sempre più persone invitano a non pubblicare le loro foto su Facebook.

Mi ha sorpreso che, quella che per me è un'abitudine già da tempo, inizia a diventare comportamento diffuso. Non posso nascondere un certo compiacimento.

La scarsa attenzione degli utenti Facebook all'incauta diffusione di contenuti personali altrui mi porta a mostrare le mie foto personali solo alle persone alle quali effettivamente voglio farle vedere. Le invio per email direttamente, oppure le pubblico su MSN inviando il link individualmente ad amici e parenti.

(continua sotto)

promo

So bene che in questo modo la protezione non è totale, ma ho un controllo sufficiente. Su Facebook ne perdo perfino la proprietà. Inoltre le persone che compaiono in una foto, e che non ne hanno espressamente autorizzato la pubblicazione, possono richiedere lauti risarcimenti. L'argomento è stato trattato anche nella puntata di Report che linko nel post Report - Questa sera si parla di Google e Facebook. Per questi motivi, ogni volta che condivido foto, invito tutti i destinatari a "Non condividere queste foto su Facebook". Persino per il mio profilo non uso una foto che mi ritrae. La privacy è un valore importante... anche se per molti non sembra essere così.

La puntata di 2024 può essere riascoltata anche direttamente dalla toolbar del blog.

 
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti gli aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Segui il blog su Twitter e su Facebook.
Alla prossima!

Altri post sull'argomento:

 
Link utili:

Se il post ti piace dillo su Facebook

2 commenti:

  1. Spezziamo una lancia a favore della condivisione di foto sui social network.

    Per prima cosa che male me ne può venire se la mia foto, la mia faccia, perde la sua privacy?
    Ma poi, sul web, esiste la privacy?
    Qualunque foto, QUALUNQUE, pubblicata sul web, in qualunque cartella di qualunque sito finisca, anche del tuo sitino privato personale, finisce nel motore di ricerca immagini di google, con buona pace della privacy :-D
    ma parliamo di social network: Facebook si prende i diritti d'uso della tua foto (vero e falso) è vero finchè non la cancelli, è scritto per esteso nel disclaimer di facebook, è altresì vero che può usare il tuo nome e la tua immagine per promuovere prodotti o simili se nei settaggi dell'account non scegli che ciò non avvenga... vale la pena andare a fare a mano tutti i settaggi, perchè di default permetti a Facebook praticamente qualunque cosa!!!
    insomma, come in tutti gli ambiti con un po' di oculatezza si sta sicuri, per quanto concerne i lauti risarcimenti per l'uso non autorizzato della propria immagine da parte di terzi anche qui si entra in un ginepraio giuridico in cui la persona che intenta una causa prima di vedere il lauto risarcimento avrebbe da attendere decenni supportando tali spese legali in attesa di una parola in suo favore che è abbastanza dubbio che qualcuno vada oltre la semplice richiesta di rimuovere la foto, cosa che a fronte di una richiesta si fa senza discutere.
    Inoltre gli album contenenti le foto possono essere settati con grande cura, in termini di privacy, in modo che vedano tali foto solo categorie di persone, gruppi creati ad hoc, e persino solo singole persone, impedendo di fatto la condivisione e il dilagare delle proprie immagini. Nel mio caso le mie foto 'private' sono visibili a diversi livelli, alcune solo a familiari stretti, altre a familiari allargati, altre ancora ad amici 'reali' concreti conosciuti di persona, altre ad amici di fb con cui è nato un certo rapporto, gli amici 'generici' vedono solo foto pubbliche della cui diffusione mi importa poco o nulla. Non appena accetto una nuova amicizia inserisco subito la persona in un gruppo ad hoc che ha determinati vincoli di privacy.

    Le immagini artistiche od altro, come tutelarle? Semplice, sempre caricare immagini di formato abbastanza ridotto con bassa risoluzione, anche fossero bellissime non potranno essere riutilizzate da terzi per fini pubblicitari o comunque lucrativi.

    Ciao Vincent

    RispondiElimina
  2. Ciao Tirtha, ti ringrazio molto per il commento. Alla tua domanda "che male me ne può venire se la mia foto, la mia faccia, perde la sua privacy?" ho risposto nel post Facebook - che male me ne può venire se la mia foto, la mia faccia, perde la sua privacy?

    RispondiElimina