venerdì 10 aprile 2015

Forerunner 220 - Settare e caricare un allenamento personalizzato a intervalli variabili

Impostare un allenamento personalizzato molto semplice
Ultimo aggiornamento 19/03/2016

Nel post Garmin Forerunner 220: Prima corsa ho descritto rapidamente come ho configurato il Garmin per il primo utilizzo arrivando anche ai dettagli della connessione allo smartphone Samsung GS3 via Bluetooth (BLE). In questo post invece descriverò come ho provveduto al settaggio di un allenamento personalizzato (da non confondere con l'allenamento a intervalli descritto nel manuale utente del FR220).

(continua sotto)
promo


  

Poiché a causa di un infortunio sono stato fermo per un po' di tempo, sto seguendo degli allenamenti molto leggeri.

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Per verificare il livello di recupero ho seguito le indicazioni relative al test del riscaldamento nel post L'infortunio - La guarigione pubblicato su albanesi.it/ che è così costituito:
1 - 5 minuti di riscaldamento
2 - 1 km a 6'00" min/km
3 - 1 km a 5'30" min/km
4 - 1 km a 5'00" min/km
5 - 5 minuti di defaticamento

Scansiona il QR-Code quì sotto per guardare o condividere questo articolo passandolo allo smartphone, al tablet o all'iPod  touch
(continua sotto)

Sul manuale (vedi Garmin Forerunner 220 - pdf - Manuale Utente Italiano) è descritta sinteticamente la procedura per la configurazione degli allenamenti personalizzati  a partire dal Garmin FR220. Io ho invece utilizzato l'applicazione web Garmin Connect (vedi connect.garmin.com/). L'interfaccia grafica web permette una costruzione più agevole e più precisa del piano di allenamento. 

(continua sotto)
promo



Per iniziare ad eseguire la configurazione dell'allenamento ho eseguito l'accesso a connect.garmin.com/. Dalla scheda Allenamenti ho scelto il tipo di allenamento che volevo costruire tra Corsa, Bici o Personalizzato. Ho scelto Corsa.



Ho clickato sul tasto Crea allenamento per confermare la creazione di un nuovo piano.


Per default è proposto di base un allenamento preceduto da una fase di riscaldamento e seguito da una fase di defaticamento.



La descrizione dell'allenamento è Allenamento di corsa. Cliccando sulla piccola matita a destra si può definire una descrizione personalizzata. Per la fase di riscaldamento è possibile selezionare una durata scegliendo tra: Tempo, Distanza, Pressione pulsante Lap, Calorie, Frequenza cardiaca. 


Per l'allenamento in esame ho selezionato Tempo poiché il piano al quale mi sono ispirato prescrive un riscaldamento di 5 minuti esatti.


Allo stesso modo ho configurato la fase di defaticamento (vedi Defaticamento - Wikipedia). Durata Tempo 5 minuti. Mentre per la sessione di corsa la durata l'ho impostata ad 1 solo km di Distanza. 


Dal tasto Aggiungi una fase ho inserito altre due sessioni di corsa. Le nuove sessioni sono aggiunte in coda ma possono essere trascinate (mediante drag'n'drop) nella posizione desiderata. Anche per queste ho impostato una Distanza di 5 km. Da Aggiungi altre info... è possibile stabilire degli obiettivi per ciascuna sessione di corsa. L'obiettivo può essere scelto tra Passo, Velocità, Cadenza e Zona di frequenza cardiaca. Per il programma di partenza ho scelto Velocità


Per ogni obiettivo di Velocità è possibile definire limite minimo e massimo in chilometri all'ora (kph). Per convertire la velocità da min per km in kph (unico disponibile sull'allenamento in Garmin Connect per l'opzione Velocità) ho utilizzato l'app gratuita per Android Speed and Pace Calculator. Per impostare dei limiti in termini di minuti/km va selezionata la durata Passo.

(continua sotto)
promo



Dopo aver salvato l'allenamento l'ho potuto scaricare senza collegare fisicamente il Forerunner 220 al PC, utilizzando soltanto lo smartphone connesso al FR via Bluetooth e l'app Garmin Connect™ Mobile. Accedendo alla lista degli Allenamenti sull'app (ovviamente con la connessione dati attiva) l'allenamento configurato sul web era disponibile per la selezione. Dal dettaglio, utilizzando la freccia evidenziata nell'immagine sotto, ho poi inviato l'allenamento al Forerunner 220. Affinché l'invio possa essere completato correttamente lo smartphone e l'orologio devono essere connessi via bluetooth.


Al termine della sincronizzazione l'allenamento era visibile sul Forerunner in Menù/Allenamenti/Allenamenti personali. Per verificare che i dettagli dell'allenamento siano stati memorizzati correttamente ho utilizzato la funzione Menù/Allenamenti/Allenamenti personali/{descrizione allenamento}/Visualizza.  

La mattina successiva, dopo un po' di stretching, ho eseguito l'allenamento dalla funzione Menù/Allenamenti/Allenamenti personali/{descrizione allenamento}/Esegui allenamento.
Test del riscaldamento superato ;)

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
connect.garmin.com/
static.garmincdn.com/
amazon.it/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

3 commenti:

  1. Per i lettori del post che stanno valutando l'acquisto del #Garmin Forerunner 220 GPS #Running segnalo il prezzo corrente su Amazon.it da ritenere vantaggioso.
    Il modello nero/rosso è disponibile a EUR 189,99 mentre il modello bianco/viola a soli EUR 173,66.
    La spedizione per il FR spedito da Amazon è gratuita per entrambi i modelli http://buff.ly/1fmA6CX

    RispondiElimina
  2. Ciao una domanda!
    io con il mio 310 xt faccio le ripetute o il fartlek impostando direttamente dal dispositivo la durata (che siano metri o minuti) e il passo...è possibile fare questa impostazione anche con il 220 e vederla sul display o no?
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie mille della tua domanda molto interessante.
      Il Garmin ForeRunner 310xt è un vero mito tra i FR. Alcuni miei amici runner/triatleti lo hanno e ne vanno fieri.
      Puoi impostare le ripetute anche sul Garmin ForeRunner 220 direttamente dal dispositivo senza utilizzare l'app o il sito Garmin.
      A partire da Allenamenti/Intervalli/Modifica puoi impostare le ripetute per durata in minuti e secondi o per distanza in km e dam.
      Potresti anche decidere di lasciare l'intervallo aperto.
      Per ciascun intervallo puoi definire il riposo.
      Per la coppia intervallo-riposo devi indicare le ripetizioni.
      Per l'intero allenamento puoi attivare il riscaldamento e/o il defaticamento.
      Potrai avviare l'allenamento da Allenamento/Intervalli/Esegui allenamento.
      Per altri dettagli chiedi pure o vai a vedere il manuale del FR220 a pagina 3.
      Spero di esserti stato utile.

      Elimina