mercoledì 19 agosto 2009

AddressGuard – ottimo strumento anti-SPAM – 2° Parte

Nella parte precedente abbiamo parlato di spam e phishing ed abbiamo fatto una panoramica dei problemi a questi collegati e di alcuni strumenti disponibili per ridurre l'incidenza del fenomeno.
In questa parte riprendiamo lo strumento software offerto da Yahoo, disponibile anche nella versione italiana, che personalmente ritengo molto efficace.
Come ricorderete si tratta dello Yahoo! AddressGuard. Il servizio permette la gestione di indirizzi temporanei legati alla casella di posta Yahoo. Il servizio è completamente gratuito ed affidabile. Unico impegno per l’utente è avere una casella email Yahoo.
Personalmente possedevo già un account Yahoo poiché da diversi anni ascolto Launchcast e sono iscritto da tempo ad alcuni gruppi di discussione. I servizi Yahoo sono molteplici e sono diffusissimi in rete per cui facilmente si è già in possesso di un’utenza. Solo per fare qualche esempio elenco i servizi forse più conosciuti:
  • Yahoo! Groups,
  • Yahoo! Geocities,
  • Yahoo! Music (ex-Launchcast),
  • Flickr,
  • Yahoo! Answers,
  • Yahoo! Messenger,
  • Yahoo! Finanza,
  • etc.
Quando facciamo acquisti online, sottoscriviamo una newsletter, chiediamo informazioni, è spesso richiesto l'indirizzo email. Proprio in questo momento esponiamo il nostro contatto email al rischio spam. L'indirizzo rimane adesso a disposizione dei gestori del sito, ma potrebbe finire in mani sbagliate. A ragion veduta si esita a divulgarlo, proprio perché si teme lo SPAM. Yahoo! AddressGuard corre in nostro aiuto esattamente in questa fase.
Yahoo! AddressGuard fa parte di Mail Plus, una versione avanzata della webmail Yahoo. Il servizio permette di creare e gestire indirizzi email temporanei da usare quando si vuole evitare di fornire un proprio recapito email reale, ma si vuole comunque ricevere delle informazioni o una newsletter.
Yahoo! AddressGuard offre inoltre la possibilità di indicare una cartella specifica, anche da creare al momento, in cui inserire tutti i messaggi giunti al nuovo indirizzo. Nulla vieta di raccogliere direttamente nella posta in arrivo questi messaggi, ma definendo una cartella apposita sarà più semplice ripulire la casella quando magari la newsletter non ci interesserà più. Se ad uno degli indirizzi temporanei dovesse cominciare ad arrivare dello SPAM, sarà sufficiente eliminare l'indirizzo definitivamente ed il problema sarà risolto alla radice. Il malintenzionato continuerà ad inviare mail a quell’indirizzo fino a quando non rileverà la sua inesistenza, ma nessuno le riceverà mai.
Al primo utilizzo di Yahoo! AddressGuard è necessario eseguire la configurazione della radice comune degli indirizzi temporanei. L’indirizzo avrà sempre questa parte comune, inoltre s’indicherà una parte specializzata per ciascun indirizzo ogni volta che se ne attiverà uno. Per esempio se indicherò come radice comune vm_mybox alcuni degli indirizzi potranno essere:
Una volta impostato l’indirizzo si ha facoltà di decidere se lasciare che i messaggi in entrata vadano nella cartella principale di posta in arrivo oppure si può richiedere la creazione di una nuova cartella che li accolga. Per esempio nel caso in cui io abbia appena registrato l’indirizzo temporaneo vm_mybox-bbnonnarina@yahoo.it potrò creare una nuova cartella che chiamerò bbnonnarina. Qui riceverò tutte le novità in termini di offerte speciali e nuovi servizi offerti alla mailing list del Bed and Breakfast Nonna Rina.
Nella prossima e ultima parte concluderemo l'articolo sull'AddressGuard parlando ancora di come utilizzare questo utilissimo strumento. In coda all'articolo riassumerò tutti i link a cui mi sono riferito volta per volta.
vedi anche:
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti gli aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Segui il blog su Twitter e su Facebook.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!
Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento